Come organizzare al meglio un trasloco

Traslochi Mestre

Fare un trasloco, si sa, non è mai cosa semplice. Tempo, fatica e stress sono all’ordine del giorno. Che si tratti di traslochi a Mestre, a Pavia, a Roma o a Napoli, le difficoltà che si incontrano sono sempre tante.

Ma come fare per rendere più semplice un trasloco?

Prima di tutto creiamo una tabella in cui inseriamo la data di scadenza, le cose da mettere negli scatoloni, le cose da riporre in valigia e anche quelle inutili da buttare di cui possiamo fare a meno.

Il trasloco non si fa in un giorno per cui è utile iniziare ad organizzarsi un po’ di tempo prima, iniziando a mettere da parte gli oggetti che non si utilizzano spesso e lasciare fino all’ultimo giorno quelli necessari (ad esempio le posate). Una volta preparati i primi scatoloni è bene etichettarli con precisione in modo da avere, poi, più facilità nel trovare ciò che ci serve.

Oltre ad etichettare il pacco con il contenuto può tornarvi molto utile segnare anche la destinazione che ha lo stesso pacco. Se può andare in garage, se dovrà essere sistemato nella nuova stanza da letto o se dovrà riempire i cassetti della nuova cucina. In questo modo risparmierete un sacco di tempo perché per ogni stanza da riempire avrete lo scatolone giusto.

Con questi piccoli accorgimenti il trasloco sarà molto più semplice, ma occhio ad altri piccoli consigli!

Nella settimana che precede il trasferimento evitate di andare al supermercato e riempire ancora dispensa e frigo, è inutile e dannoso ai fini dello spostamento.

Tende e tappeti vanno portati in lavanderia, nella vecchia casa non servono più e nella nuova saranno puliti e profumati per essere utilizzati nuovamente. È bene organizzare questo spostamento almeno dieci giorni prima del trasferimento, in modo da averli pronti una volta arrivati nella nuova casa.