Cappe chimiche, scopriamole insieme

 

Le cappe aspiranti forniscono protezione da fumi e vapori creati da processi nel settore delle biotecnologie, delle scienze della vita, della medicina legale e farmaceutica. Le cappe chimiche possono essere canalizzate in un sistema HVAC esistente o funzionare tramite tecnologia senza condotto.

Le cappe aspiranti tradizionali “canalizzate” sono semplici apparecchiature da laboratorio. La cappa è collegata alle condutture esistenti della struttura. L’aria contaminata viene convogliata attraverso il cofano, in condotte e infine diretta all’esterno della struttura e nell’atmosfera. Le cappe aspiranti canalizzate possono essere filtrate o non filtrate a seconda del design e dell’applicazione.

Le cappe aspiranti senza condotto contengono filtri nella cappa stessa. Invece di legarsi alle condotte di laboratorio esistenti, l’aria della cappa contaminata viene pulita dal filtro e ricircolata direttamente in laboratorio. Non sono necessarie condotte aggiuntive per scaricare l’aria all’esterno. Le cappe aspiranti senza condotto offrono le stesse capacità di filtrazione delle cappe canalizzate per bassi volumi di sostanze pericolose, ma sono più facili da installare, hanno costi di installazione iniziali inferiori e possono essere altamente efficienti.

SOSTENIBILITÀ

Le cappe aspiranti senza condotto sono soluzioni sostenibili per i laboratori che si occupano di un’ampia varietà di prodotti chimici o particolati. Incorporando filtri al carbone ad alta efficienza, le cappe aspiranti senza condotto catturano un grande volume di fumi nocivi. La filtrazione HEPA / ULPA opzionale cattura particelle di dimensioni superiori a 0,3 micron (HEPA) o 0,12 micron (ULPA) con un’efficienza> 99,999%. Inoltre, i filtri a carbone possono essere personalizzati per catturare una vasta gamma di famiglie chimiche, risparmiando denaro e risorse consentendo di eseguire più lavori con un’unica cappa.

Le cappe aspiranti senza condotto aiutano anche a ridurre le bollette energetiche filtrando e facendo ricircolare l’aria riscaldata o raffreddata nel laboratorio. Ciò significa che, a differenza delle cappe aspiranti canalizzate, che inviano costantemente aria trattata all’esterno della struttura, le cappe chimiche senza condotto trattengono più aria trattata all’interno della struttura e riducono il carico sulle utenze HVAC.

Se sei interessato ad una cappa aspirante, rivolgiti alle cappe chimiche ad estrazione totale di Arredi Laboratorio. Le cappe di aspirazione fumi per laboratorio ad espulsione totale ASEM® assicurano la protezione dell’operatore nella manipolazione di prodotti tossici, mantenendo un ambiente di lavoro rispondente ai requisiti di sicurezza (D.L. 81/08).