Mastoplastica additiva a Roma, ecco a chi rivolgersi

La mammoplastica con aumento è una procedura chirurgica che si svolge con il posizionamento degli impianti e che corre per diversi motivi.

– Aumentare il volume quando una donna si considera inadeguata;

– Per tornare al volume perso dopo una gravidanza;

– Correggere uno squilibrio tra le due parti;

– Ricostruire un seno dopo un intervento chirurgico al seno.

I migliori candidati per un aumento del seno sono quei pazienti che desiderano migliorare il loro aspetto fisico, con una prospettiva realistica e non affidare il risultato a aspettative troppo elevate.

Gli impianti sono gusci di silicone riempiti con silicone sotto forma di gelatina o una normale soluzione salina.

È importante indicare le informazioni corrette sulle protesi mammarie.
Nel 1992 gli Stati Uniti, in seguito alla denuncia di una paziente che aveva riferito di aver sviluppato un tumore al seno che riteneva fosse stata causata dal coinvolgimento di protesi, la FDA (Ente di controllo americano della Federal Drug Administration) ha deciso di sospendere l’uso di protesi in attesa del calcestruzzo studi sull’argomento. È stata istituita una commissione per lo studio e nel frattempo i vari paesi del mondo hanno scelto di seguire le indicazioni o meno le direttive americane.
In effetti c’erano già diversi studi su questo e tutte le correlazioni escluse tra l’uso di protesi al silicone e la crescita di tumori o lo sviluppo di malattie autoimmuni, infatti Germania e Regno Unito decisero di non prendere nemmeno in considerazione le decisioni americane. In Italia, invece, il Ministro della Sanità ha applicato rigorosamente le disposizioni americane e i media hanno sottolineato e diffuso notizie dando colpevole e scatenando il panico tra le donne. Nel 1995 le protesi erano totalmente esonerate, ma la notizia non fu data con la stessa enfasi.

È una buona pratica, all’inizio della settimana precedente, non prendere Ac. Acetilsalicico (aspirina) per prevenire problemi di coagulazione e per i fumatori di astenersi per almeno 4 settimane (due prima e due dopo l’operazione).

Se anche tu sei interessata a un intervento mastoplastica additiva Roma, ti consigliamo di rivolgerti al Dott. Sergio Delfino, specialista in Chirurgia Plastica, Estetica e Ricostruttiva, Socio ordinario dell’Associazione Italiana dei Chirurghi Plastici ed Estetici (AICPE). Un’accurata visita specialistica a Roma è obbligatoria al fine di valutare le condizioni fisiche della paziente, l’effettiva entità dell’inestetismo che si vuole correggere e, in definitiva, la tecnica d’intervento da adottare.