Bonfica amianto, perché e come realizzarla

Il modo più comune per le fibre di amianto di entrare nel corpo è attraverso la respirazione. Infatti, il materiale contenente amianto non è generalmente considerato dannoso a meno che non rilasci polvere o fibre nell’aria dove possono essere inalate o ingerite. Molte delle fibre rimarranno intrappolate nelle mucose del naso e della gola dove possono quindi essere rimosse, ma alcune possono passare in profondità nei polmoni o, se ingerite, nel tratto digestivo. Una volta che sono intrappolati nel corpo, le fibre possono causare problemi di salute.

L’amianto è più pericoloso quando è friabile. Il termine “friabile” significa che l’amianto si sbriciola facilmente a mano, rilasciando fibre nell’aria. Spruzzato sull’isolamento dell’amianto è altamente friabile.

Pannelli per controsoffitti contenenti amianto, piastrelle per pavimenti, ripiani di armadi di laboratorio intatti, scandole, porte tagliafuoco, rivestimenti di scandole, ecc. non rilasceranno fibre di amianto a meno che non siano disturbate o danneggiate in qualche modo. Se una lastra del soffitto di amianto viene perforata o rotta, ad esempio, può rilasciare fibre nell’aria. Se viene lasciato solo e non disturbato, non lo farà.

Danni e deterioramento aumentano la friabilità dei materiali contenenti amianto. Danni causati dall’acqua, vibrazioni continue, invecchiamento e impatto fisico come perforazione, molatura, lucidatura, taglio, segatura o percussione possono abbattere i materiali rendendo più probabile il rilascio di fibre.

Poiché è così difficile distruggere le fibre di amianto, il corpo non può scomporle o rimuoverle dopo che sono state depositate nei polmoni o nei tessuti del corpo. Rimangono sul posto dove possono causare malattie.

Le strutture in amianto sono state impiegate in edilizia fino all’entrata in vigore della legge 257 del 1992 che ne ha vietato definitivamente l’uso per alta nocività. La bonifica e lo smantellamento delle strutture in amianto vanno affidate a personale altamente specializzato e che dispone di mezzi appropriati. La Sieco S.r.l., società del Gruppo Econova Servizi per l’Ambiente, opera da diversi anni nel settore delle attività connesse all’ecologia, in particolare nello smaltimento e bonifica amianto. Esistono infatti moltissime strutture in amianto ancora da rimuovere per una bonifica degli edifici, che necessitano quindi di adeguato smantellamento.