Normativa ISO 45001: in cosa consiste?

Per continuare ad essere competitive nel mercato globale, oggi le aziende devono gestire in modo proattivo tutti i rischi che possono presentarsi, compresi quelli legati alla salute e sicurezza sul lavoro. La norma ISO 45001 rappresenta l’evoluzione di una serie di norme proprietarie dedicate alla salute e sicurezza, in particolar modo lo standard OHSAS 18001. Lo standard ISO 45001, pubblicato il 12 marzo 2018, è stato concepito per l’utilizzo da parte di ogni tipo di organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni o dal settore di attività, e può essere integrato nelle strategie e nei programmi d’azione relativi alla salute e alla sicurezza sul luogo di lavoro, e in generale nei propri processi di gestione di un’organizzazione.

La ISO 45001 sostituisce la norma OHSAS 18001, introdotta per la prima volta nel 1999 e successivamente rivista nel 2007, diventando lo standard internazionale di riferimento per i sistemi di gestione OH & S. La norma è stata sviluppata adottando il testo della struttura ad alto livello (High-Level Structure – HLS), comune ad altre norme ISO sui sistemi di gestione, come la UNI ISO 9001:2015 e la UNI ISO 14001:2015, con lo scopo di favorire l’integrazione tra le stesse.

ISO 45001 è applicabile a tutte le organizzazioni che vogliano formalizzare un sistema di gestione che abbia la finalità di eliminare o ridurre i rischi a cui i lavoratori sono esposti nello svolgimento delle proprie attività allo scopo di fornire alle aziende dei criteri di gestione  dei rischi relativi a salute e sicurezza dei dipendenti. La pubblicazione della norma ISO 45001:2018 va a colmare un vuoto nel panorama delle norme ISO sui sistemi di gestione, precedentemente coperto solo con il rimando allo standard britannico BS OHSAS 18001, che, pur non essendo norma ISO, ha assunto una diffusione e un valore di referenza del tutto paragonabile alle altre norme internazionali sui sistemi di gestione.