Pizza a Milano: dove trovare quella romana?

A Milano, in via dei Muratori, nel cuore dinamico del quartiere di Porta Romana, è finalmente arrivata la pizza in teglia romana. L’autentica pizza romana arriva nella città meneghina con l’apertura di Pizzottella nel cuore del dinamico quartiere di Porta Romana, anche i milanesi potranno scoprire la pizza romana croccante e alveolata, preparata secondo l’originale ricetta capitolina. La pizza romana milano si contraddistingue per la sua croccantezza, e viene detta anche “scrocchiarella”.

Il disco dell’impasto, di peso inferiore rispetto a quello napoletano, viene steso finemente con l’utilizzo di un mattarello (a differenza dell’altro tipo di pizza che prevede la stesa con le mani) e si cuoce ad una temperatura di circa 350 °C per ottenere un’asciugatura ottimale che comporta la friabilità e la croccantezza. La storia della pizza romana, ovvero in teglia, come la si voglia chiamare, è diversa dalle altre pizze, dalla partenza nell’antica Roma alle tecniche di lavorazione, diverse, ad esempio la cottura è di 8/10′.

Quello che le pizzottelle avranno in comune con molte altre pizze sarà invece il forno, un Moretti (il nostro sponsor) Serie S 100. Il menù della pizza romana a Milano è semplice: 14 tipologie di pizza in teglia tra cui scegliere, inclusi i must come amatriciana, carbonara, cacio e pepe, gricia, affiancate da proposte stagionali (prezzi da 3,90  a 4,90 euro). L’obiettivo della pizza romana milano Pizzottella è valorizzare la cucina tradizionale con selezione delle materie prime per la pizza nell’originale formato quadrato.

Stagionalità degli ingredienti ed estro del pizzaiolo, le basi del menù che recita la carbonara con guanciale, crema d’uovo, pepe e pecorino o la golosa doppia mortazza, a doppio strato, farcita di mortadella, fino alla pizza dell’Oste, con mozzarella di bufala, cicoria ripassata e porchetta. Pizzottella avrà le sue belle pareti antiche, compresi alcuni capitelli di fine 800. E le pizzottelle saranno economicamente accessibili, assicura David.