Cambogia: come organizzare il viaggio fai da te

Per organizzare in Cambogia un viaggio fai da te in modo impeccabile, occorre anzitutto scegliere accuratamente la data della partenza, tenendo conto delle condizioni climatiche che potreste incontrare. Oltre alle regole sempre applicabili e ai consigli generici da seguire sempre quando si organizza un viaggio di qualunque tipo, ci sono alcune informazioni da tenere a portata di mano se si decide di organizzare Cambogia viaggio fai da te. Il momento migliore per pianificare un viaggio fai da te in Cambogia sono i mesi che vanno da fine novembre a febbraio, quando il clima si mantiene abbastanza secco e soleggiato, con temperature sopportabili.

Nei mesi di marzo ed aprile le temperature iniziano a divenire più elevate ed aumenta notevolmente il tasso di umidità, mentre dal mese di maggio inizia l’influsso del monsone che porta piogge copiose. In Cambogia tutti possono trovare un motivo per visitarla, le possibilità di viaggio che il paese offre sono davvero molte. Il punto di partenza sono spesso i meravigliosi templi di Angkor, meta di fama mondiale e facilmente raggiungibile sia dal Laos che dalla Thailandia.

Cambogia viaggio fai da te: dove andare? Si può alternare luoghi meravigliosi di fama mondiale con posti per nulla frequentati che avrete interamente per voi. Ci sono anche templi meno famosi meritevoli di una visita in Cambogia: anche se ovviamente meno grandiosi di Angkor Wat, il fatto che li avrete quasi tutti per voi basta per renderli molto affascinanti. In particolare, Preah Vihear e Koh Ker, immersi nella giungla, possono essere visitati partendo da Kompong Thom.

Visitare la Cambogia con un viaggio fai da te senza passare da Siem Reap, la base da cui visitare Angkor, è quasi impensabile, essendo Siem Reap al centro di ogni itinerario classico. Costeggiando il lago Tonlé Sap si possono raggiungere sia Phnom Penh, la frenetica capitale ricca di sorprese, che la tranquilla e rilassata Battambang, sempre più amata dal turismo internazionale.