Come arredare una cucina moderna

Le cucine moderne sembrano essere sempre le più popolari tra i progettisti di interior design. Questo perché il design delle cucine moderne riesce a coinvolgere maggiormente chi ne fa uso. Esse infatti consentono di ridisegnare e perfezionare continuamente l’ambiente a seconda dei propri gusti. Inoltre si andranno a creare spazi non solo interessanti, ma anche utili e funzionali.

Per arredare le cucine moderne è fondamentale partire dai due principali diktat di questo stile: essenzialità e funzionalità. Dal punto di vista estetico, non si può rinunciare alle superfici lisce delle ante e alla rigorosità delle forme. Le cucine moderne saranno luminose perché si cercherà di sfruttare al meglio la luce naturale, mentre saranno separate dalla zona pranzo o dal soggiorno (in modo che gli odori non vadano ad invadere il resto della casa), garantendone comunque un facile accesso.

Le cucine moderne sono infatti parte integrante di un’abitazione ben progettata e saranno la stanze più importanti per chi ci vivrà. Un vero must dello stile contemporaneo sono le cucine moderne in total white, in versione lucida oppure opaca. Donano grande luminosità alla stanza e si adattano perfettamente alle case piccole perché creano un effetto ottico tale da far apparire più spaziosa l’abitazione!

Se si dispone di spazi ampi, una possibilità consiste nell’arredare cucina e soggiorno insieme così da evitare una soluzione di continuità fra i due ambienti. Una buona idea per le cucine moderne è quella di optare per un vivo contrasto tra pavimento, mobili e pareti. Questo non significa abbinare piastrelle rosse con pareti verniciate di blu.

Guardiamo invece ad un color grigio pietra abbinato ad un arredo in legno, o ad una combinazione color crema o bianco per la nostra cucina moderna. Evitiamo colori vivaci che in genere tendono a stravolgere l’armonia dell’intero disegno. Per arredare le cucine moderne non possono mancare le luci a led sul piano e gli elettrodomestici ultra tecnologici.